Sono 350 milioni gli utenti attivi del metaverso. È questa l’analisi della nuova dimensione virtuale con cui ci confronteremo nel mondo del lavoro e dell’intrattenimento. L’analisi è stata sviluppata dall’esperto Vincenzo Cosenza: «Siamo ancora in una fase iniziale di sviluppo di questi mondi, ma le aziende più innovative stanno già sperimentando come relazionarsi con i consumatori in questi luoghi immersivi». Al momento il gruppo più nutrito è quello in cui i mondi virtuali sono accessibili più facilmente (attraverso un browser o scaricando un’app). Gli ambienti più utilizzati sono Roblox (210 milioni di utenti mensili), Fortnite (270 milioni) e Minecraft (170 milioni). Gli occhiali di Zuckerberg Mark Zuckerberg punta sugli occhiali a realtà aumentata, la porta per accedere al metaverso, il loro nome in codice è Project Nazare. Gli occhiali high-tech dovrebbero vedere la luce entro il 2024, una seconda versione con design più leggero nel 2026, e una terza versione nel 2028. Il Ceo di Meta vedrebbe Project Nazare anche come un modo per smarcarsi da Apple e Google, che al momento dettano le regole alle app sui telefoni cellulari. Non a caso la prima versione di Nazare è progettata per funzionare indipendentemente da uno smartphone. Il prodotto finale permetterà di comunicare e interagire con ologrammi di altre persone, che secondo Zuckerberg, nel breve periodo forniranno innanzitutto un’esperienza più coinvolgente delle videochiamate attuali.