Il deep learning: lo step successivo al machine learning.

Il Deep Learning delle macchine è una delle principali tecniche di machine learning, attraverso il quale è possibile migliorare le capacità dei sistemi informatici e renderli più performanti. Lo sviluppo delle tecniche di deep learning è stato considerevole negli ultimi 20 anni, un processo che necessita grandi set di dati e informazioni per offrire risultati ottimali, affinché le macchine possono imparare e migliorarsi usando risorse adatte al tipo di compito.

Con il deep learning è possibile consentire alle macchine di apprendere, e per farlo si utilizzano in genere le reti neurali che simulano il funzionamento del cervello umano. Il sistema non deve eseguire compiti specifici, con input e output predefiniti, ma viene addestrato con set di dati non strutturati. Le reti neurali sono costituite da una serie di strati, ogni livello genera una conoscenza che serve per il livello successivo, un processo che si ripete fino a raggiungere la complessità richiesta.
Con le reti neurali la macchina ha modo di classificare e selezionare i dati per tentare di fornire conclusioni accurate. È un processo che il nostro cervello compie continuamente in maniera autonoma. Le interconnessioni del cervello ci permettono di studiare, pensare, effettuare dei calcoli e riconoscere una serie di condizioni che avvengono intorno a noi.
Nei modelli convenzionali di machine learning l’apprendimento automatico è realizzato attraverso algoritmi, quindi dei dati predeterminati che daranno vita a input e output predefiniti. Nel deep learning la macchina apprende in modo autonomo, poiché tramite reti neurali e algoritmi di apprendimento profondo è in grado di stabilire da sola se la previsione realizzata è adeguata o meno al tipo di compito da svolgere.

Ogni interazione con la rete neurale provoca dei cambiamenti in tutto il sistema, ad esempio, come avviene per le persone, una volta appresa una nuova informazione, questa viene presa in considerazione per delle decisioni future, seguendo uno schema logico diverso da quello usato in passato.
Le macchine allenate con i sistemi di deep learning replicano questo meccanismo.

Leave A Reply