InoltLo scorso 24 marzo 2022 è stato approvato il testo del Digital Markets Act (DMA), l’accordo Europeo sui mercati digitali. Obiettivo primario del DMA è quello di stabilire norme precise per favorire una concorrenza più equilibrata nei mercati digitali, limitando i poteri dei colossi tech. Cosa prevede l’accordo:
  • Divieto di preinstallare i software sui dispositivi, per una scelta autonoma.
  • Pubblicità personalizzate solo con consenso esplicito.
  • Permettere la disinstallazione software o applicazioni preinstallati.
  • Divieto di impedire ai consumatori di mettersi in contatto con le imprese al di fuori della piattaforma.
  • Divieto di riservare ai propri servizi e prodotti un trattamento favorevole sulla loro piattaforma.
  • Adozione di misure di interoperabilità per i social media e le App di comunicazione a comunicare tra loro e quindi ridurre la dipendenza dalle grandi piattaforme.
  • Concessione di rendere disponibili i prodotti senza essere obbligati a venderli attraverso gli store delle grandi aziende Tech.
  • Consentire agli utenti commerciali di accedere ai dati che generano utilizzando la piattaforma.
  • Consentire agli utenti commerciali di promuovere offerte e concludere contratti con clienti al di fuori della piattaforma.
  • Fornire alle imprese che fanno pubblicità sulla piattaforma gli strumenti e le informazioni per consentire a inserzionisti ed editori di effettuare verifiche indipendenti dei messaggi pubblicitari ospitati dalla piattaforma.
Le nuove sanzioni per chi non rispetta le regole del DMA saranno fino al 10% del fatturato o fino al 20% in caso di violazioni ripetute. Gli utenti commerciali che dipendono dai gatekeeper per offrire servizi nel mercato unico potranno operare ora in un contesto più equo.